IT / EN

Ancona - 6 e 7 giugno 2014
Inaz main sponsor al Festival di cultura olivettiana

C’è un legame molto forte che lega l’ISTAO, la sua mission e l’attività, alla figura e all’opera dell’imprenditore di Ivrea. Adriano Olivetti imprenditore illuminato, precursore dei tempi, ha posto tra gli altri, la cultura e la formazione al centro del suo pensiero e della sua opera.

E proprio su questi temi è centrata la seconda edizione del Festival di cultura olivettiana: sottolineare l’importanza della formazione che accompagna l’individuo durante il suo cammino anche lavorativo. L’investimento sulla formazione è l’opportunità per uscire dalla crisi. Il modello olivettiano ci offre lo spunto per ripensare l’impresa e al motivo per cui esistono le aziende: creare valore per la società nel suo complesso.

Come ci ha insegnato Adriano Olivetti “Abbiamo portato in tutti i paesi della comunità le nostre armi segrete. I libri, le scuole di formazione, i corsi culturali, l’assistenza tecnica nel campo della agricoltura. In fabbrica si tengono continuamente concerti, mostre, dibattiti. La biblioteca ha decine di migliaia di volumi e riviste di tutto il mondo. Alla Olivetti lavorano intellettuali, scrittori, artisti, alcuni con ruoli di vertice. La cultura qui ha molto valore”.

Il Festival di cultura olivettiana ha quindi l’obiettivo di diffondere i valori e i principi di un grande uomo, di creare una comunità sociale all’interno del pensiero di Olivetti. Il Festival è un’esperienza partecipativa ed interattiva, è un evento unico e appassionante dove tutti hanno l’opportunità di conversare con persone che condividono gli stessi principi e se ne fanno promotori.

Scarica il programma