Logo Osservatorio Imprese Lavoro Inaz

Occhi puntati su come cambiano le dinamiche occupazionali, sulle nuove forme di organizzazione delle persone, sulle realtà che innovano.

arrow_drop_down_circle
Osservatorio Imprese Lavoro

Perchè un osservatorio

Occhi puntati su come cambiano le dinamiche occupazionali, sulle nuove forme di organizzazione delle persone, sulle realtà che innovano.

Dal 1948 Inaz mantiene uno sguardo unico sul mondo del lavoro e sulle imprese – grandi e piccole – protagoniste del mercato italiano: per loro crea soluzioni per la gestione del personale sempre al passo con i tempi, interpreta la normativa, offre consulenza in materia di organizzazione aziendale.

Da questa esperienza pluridecennale nasce l’Osservatorio Imprese Lavoro. Il suo obiettivo è fornire strumenti validi per leggere lo scenario attuale e per tradurre nell’operatività quotidiana le idee che aiutano le persone per lavorare meglio e le imprese per essere competitive.

Capire la realtà è il primo passo per innovare. L’Osservatorio Imprese Lavoro raccoglie materiali utili, offre momenti di riflessione, promuove buone pratiche, convoglia e mette in circolo le migliori energie relative alla gestione della forza lavoro e all’economia d’impresa.

Con un valore sempre al centro: le persone.

Torna al menù arrow_upward
Centro studi

Centro Studi Inaz

Dai primi anni cinquanta è il punto di riferimento per i professionisti e per i responsabili del personale in tema di normativa su fisco, lavoro, previdenza.

In stretto contatto con enti e istituzioni, monitora e interpreta le normative su fisco, lavoro, previdenza. Fornisce ai centri di Ricerca e Sviluppo Inaz le linee guida per l’aggiornamento e lo sviluppo dei software. Supporta i team Inaz impegnati nei servizi di Outsourcing. Mantiene costantemente aggiornati i clienti, le aziende e i consulenti del lavoro. Cura corsi di formazione, pubblicazioni e contenuti multimediali per i professionisti delle risorse umane.

Il Compendio è il volume pensato espressamente per tutti coloro che operano nel settore dell’amministrazione e della gestione del personale, si caratterizza per la chiarezza espositiva e l’impostazione operativa: una autorevole e accurata analisi delle norme che regolano il rapporto di lavoro dipendente e una guida ai relativi adempimenti fiscali e previdenziali. Oggi, oltre che cartaceo, è consultabile anche on line con aggiornamenti semestrali.

Torna al menù arrow_upward
IL CENTRO STUDI arrow_forward
Il fattore umano, lo spirito del lavoro

Il fattore umano, lo spirito del lavoro

"Il fattore umano, lo spirito del lavoro" è il docufilm, realizzato dal regista Giacomo Gatti e prodotto da Inaz, per raccontare le persone che trasformano, ogni giorno, l’impresa in realtà.

Un viaggio alla scoperta delle eccellenze italiane (come Geico, Garofalo, Mezzacorona, Same, Sergio Bonelli Editore, Umbra Cuscinetti...), aziende diversissime per storia, settore e territorio, ma unite da un filo invisibile: quello della responsabilità. Tutte, infatti, declinano a loro modo una stessa visione: l’impresa non è solo profitto, ma sviluppo, cultura, creatività. È un ponte verso il futuro da costruire insieme, nel rispetto dell’ambiente, della società, e soprattutto dell’uomo.

Le storie raccontano imprenditori che hanno ereditato dai loro padri una storia di successo, e che ora lottano per poterla trasmettere alle nuove generazioni. Sono giovani programmatori e inventori di start-up, agricoltori che impiegano trattori intelligenti e malgari che, a duemila metri di quota, tengono vivo l’allevamento tradizionale. Sono infermiere e operai, disegnatori di impianti meccanici e di fumetti, sommelier del vino e del caffè. Insieme, sono le mani e i cervelli delle imprese italiane.

Torna al menù arrow_upward
VISITA IL SITO arrow_forward
Per una storia della retribuzione. Lavoro, valore e metodi di remunerazione dall’antichità a oggi

Per una storia della retribuzione

In occasione del suo settantesimo anniversario, Inaz ha promosso la realizzazione della prima monografia italiana interamente dedicata alla storia della retribuzione.

Il libro "Per una storia della retribuzione. Lavoro, valore e metodi di remunerazione dall’antichità a oggi", firmato da Vera Zamagni (Università di Bologna), Giuseppe De Luca (Università degli Studi di Milano) e Matteo Landoni (Università degli Studi di Milano), è edito da Il Mulino.

Il volume, 234 pagine, completo di un ricco apparato iconografico, indaga i punti di svolta di una storia millenaria. Dalle prime forme di remunerazione in natura, il racconto si dipana attraverso l’epoca romana, quando l’esercito era laboratorio di innovazione (tanto che erano presenti forme di salario, stipendio, tfr e previdenza). Si passa poi al medioevo, con le teorizzazioni cristiane sulla giusta retribuzione, al Rinascimento e all’età moderna, fino ai cambiamenti impetuosi delle rivoluzioni industriali che hanno forgiato il mondo contemporaneo.

La storia però non finisce qui, perché il volume dedica spazio anche ai temi emersi con forza negli ultimi anni: lavoro precarizzato e società low cost, disuguaglianze, nuovi lavori e industria 4.0.

Torna al menù arrow_upward
SCOPRI IL LIBRO arrow_forward
Offerta formativa HR

Inaz Academy

Inaz Academy è la nostra divisione per la formazione. Da sempre condividiamo i nostri saperi, la nostra storia testimonia innovazione e attenzione alle persone.

Formula Immersion
I nostri corsi monografici di una giornata in aula, per acquisire una preparazione completa su un argomento specifico.

Formula Professional
Percorsi con più sessioni in aula, per diventare dei veri professionisti nel proprio ruolo: Master Paghe e Master HR Professional.

Formula Seminar
La massima personalizzazione: i contenuti che vuoi, quando vuoi, dove vuoi (nelle nostre aule attrezzate o nella tua sede).

Formula Project
La formazione condensata in meno di tre ore, perfetta per approfondimenti veloci e mirati o aggiornamenti sulle ultimissime novità del settore. in aula o con classe virtuale via web.

Torna al menù arrow_upward
VISITA IL SITO arrow_forward
Convegno del Lunedì d’Impresa

Lunedì d'impresa

La Piccola Biblioteca d’Impresa è la collana editoriale di Inaz che raccoglie riflessioni e approfondimenti legati alla cultura d’impresa.

È un invito ad ampliare gli orizzonti e ad aprire il confronto con punti di vista e contributi provenienti da tempi, abiti e luoghi differenti.

Nata nel 2007 per pubblicare gli atti dei convegni dei Lunedì d’Impresa di Inaz, negli anni la Piccola Biblioteca d’Impresa ha raccolto contributi da eminenti studiosi, economisti, imprenditori, esperti impegnati in svariati ambiti della scienza, della cultura e del Terzo Settore, diventando uno strumento per la diffusione di un nuovo umanesimo d’impresa.

Il coordinamento scientifico è a cura dell’economista Marco Vitale.

Torna al menù arrow_upward
GUARDA LA COLLANA arrow_forward
Report Il digitale in Italia 2019

Il digitale in Italia 2019

Il mercato digitale italiano cresce. Crescerà ancora nel medio termine.

Secondo lo studio Anitec-Assinform su mercati, dinamiche e policy del digitale italiano, continua a migliorare la qualità della domanda, grazie alla spinta delle componenti più innovative.

I Digital Enabler, in primis il Cloud, l’IoT e il Mobile, crescono a tassi 10 volte superiori a tutto il resto. È una spinta che si trasmette all’intero mercato, non solo al software e ai servizi, in forte espansione, ma anche ai dispositivi e ai sistemi.

Dalle banche all’industria, alle utility: tutti i settori continuano a investire in digitale. Solo in taluni ambiti e nella piccola impresa il passo è un po’ più lento. Oramai il digitale non è più solo fattore di efficienza. È leva strategica per innovare prodotti, servizi, modelli di business.

Torna al menù arrow_upward
SCARICA IL REPORT arrow_forward
Future of work 2020

Report Future of work 2020

“Future of work 2020 - Presentati a HR Business Summit i risultati della terza edizione della survey fra i manager e specialisti del personale di grandi aziende italiane

Le difficoltà che le aziende vivono sulla propria pelle e le preoccupazioni per la crisi economica non spengono la voglia di guardare avanti delle imprese italiane, in particolare per quanto riguarda l’innovazione in ambito HR. Innovazione che, anzi, viene riconosciuta come sempre più necessaria: il 67% delle imprese mette la digitalizzazione in cima alla lista delle priorità e il 60% indica nello smart working l’iniziativa più urgente su cui investire per quanto riguarda la gestione delle risorse umane.

Torna al menù arrow_upward
SCARICA IL REPORT arrow_forward
Rapporto 2020 dell'Osservatorio sul Welfare di Assolombarda

Rapporto 2020 dell'Osservatorio sul Welfare di Assolombarda

Inaz e Timeswapp con i principali operatori del settore Welfare hanno partecipato alla realizzazione del Rapporto 2020 dell'Osservatorio sul Welfare di Assolombarda

Nel rapporto si evidenzia che a dicembre 2020 gli accordi depositati presso il Ministero del Lavoro che prevedono misure di welfare hanno raggiunto il 59,7% del totale, in crescita rispetto al 52,9% di dicembre 2019.

Nel 2020 i lavoratori beneficiari di crediti welfare hanno mediamente speso 596 euro, pari al 76,5% del totale a disposizione. Rispetto al 2019, è salita la propensione di spesa (a 76,5%, dal 74,4%) e si è verificato un aumento dell’importo effettivamente speso in welfare (+1,1%).

Torna al menù arrow_upward
SCARICA IL REPORT arrow_forward