IT / EN

News

Comunicati Stampa, Comunicati stampa completi, 17 Febbraio 2016

 

Como, incontro in Unindustria con Inaz sulla Certificazione Unica: «Di grande impatto le novità per il 2016»

Il convegno del 17 febbraio ospitato dagli industriali comaschi ha avuto come relatore il Consulente del Lavoro Pierluigi Mariani. «La Finanziaria 2016 ha introdotto importanti modifiche alla disciplina: fondamentale offrire alle aziende associate un approfondimento tecnico» commenta Antonello Regazzoni, DG di Unindustria Como

Relatori comunicato

Grande interesse per la mattinata di formazione sulla Certificazione Unica 2016 patrocinata da Unindustria Como e organizzata da Inaz, con relatore il Consulente del Lavoro Pierluigi Mariani. Nella Sala Convegni degli industriali comaschi un'ottantina di persone si sono riunite per ascoltare l'esperto e intervenire con vari quesiti sulle ultime novità normative che interessano datori di lavoro e specialisti del personale.

«La vera novità di quest'anno in tema di adempimenti dichiarativi fiscali è contenuta nella Legge Finanziaria 2016 – dichiara Antonello Regazzoni, Direttore Generale di Unindustria Como – che ha introdotto importanti modifiche alla disciplina delle Certificazioni Uniche dei sostituti d'imposta, le CU 2016, determinando un loro significativo ampliamento. Di fronte a questo mutato scenario – prosegue Regazzoni – abbiamo ritenuto opportuno offrire alle aziende associate un momento di approfondimento tecnico insieme a chi, ogni giorno, tratta questi argomenti. E l'interesse in sala da parte dei numerosi intervenuti è stato notevole».

L'argomento Certificazione Unica è molto sentito in questo periodo poiché i sostituti d'imposta sono alle prese con una serie di nuovi obblighi e cambiamenti nell'impostazione della certificazione dei redditi ai lavoratori. In particolare, quest'anno sarà richiesto un sostanziale anticipo della trasmissione di quasi tutti i dati contenuti nella dichiarazione; anche il sistema sanzionatorio per ritardate trasmissioni è stato aggiornato.

«Di fronte ai continui aggiornamenti normativi che investono materie così complesse e delicate, la formazione di chi si occupa di risorse umane è un aspetto da curare con la massima attenzione. Costruire un patrimonio di competenze al passo con i tempi è la chiave per essere competitivi, produttivi e organizzare al meglio il lavoro» spiega Linda Gilli, presidente e amministratore delegato di Inaz, una delle più importanti realtà italiane del software e dei servizi per amministrare il personale e gestire le risorse umane, presente con una sua agenzia in provincia di Como da oltre trent'anni.

Scarica il pdf

 
News, 13 Agosto 2017

"Produrre molto e bene": la nascita del paradigma olivettiano in un volume Inaz

Il 13 agosto 1868 nasceva a Ivrea Camillo Olivetti

News, 08 Agosto 2017

Le piccole imprese tornano ad assumere manager

Le PMI tornano ad assumere manager: +15% negli ultimi 2 anni

News, 01 Agosto 2017

Lavoro occasionale: più di 3mila registrazioni in 5 giorni

L'INPS rende noti i primi dati sul ricorso ai nuovi voucher

News, 27 Luglio 2017

"Nuove tecnologie e lavoro" tema preferito alla maturità 2017: la sfida della human energy

Il 38% degli studenti alla maturità ha scelto il tema sui robot. La sfida è costruire un futuro fatto di tecnologia e human energy