IT / EN

News

Comunicati Stampa, Comunicati stampa completi, 10 Febbraio 2016

 

Certificazione Unica 2016: a Como formazione gratuita il 17 febbraio da Unindustria

Gli industriali comaschi ospitano un convegno a ingresso libero, curato dagli esperti di Inaz, dedicato a chi vuole conoscere tutte le novità 2016 relative alla certificazione dei redditi ai lavoratori. Il relatore sarà il Consulente del Lavoro di Como Pierluigi Mariani.

Con l’inizio dell’anno si torna a parlare di Certificazione Unica: Unindustria Como patrocina una mattinata di formazione gratuita in cui tutte le novità 2016 saranno spiegate dagli esperti del Centro Studi Inaz. L’appuntamento è il 17 febbraio a Como, nella Sala Convegni di Unindustria, in via Raimondi 1.

Datori di lavoro e specialisti del personale sono alle prese con una serie di nuovi obblighi e cambiamenti nell’impostazione della certificazione dei redditi ai lavoratori. Per esempio, nel modello ordinario da inviare all’Agenzia delle Entrate il sostituto d’imposta è obbligato a trasmettere, entro il 7 marzo di ciascun anno, anche dati tradizionalmente presenti nel modello 770. Un’innovazione porta a un sostanziale anticipo della trasmissione di quasi tutti i dati contenuti nella dichiarazione dei sostituti d’imposta e che porta anche a un aggiornamento del sistema sanzionatorio per ritardate trasmissioni.

«Di fronte ai continui aggiornamenti normativi che investono materie così complesse e delicate, la formazione di chi si occupa di risorse umane è un aspetto da curare con la massima attenzione. Costruire un patrimonio di competenze al passo con i tempi è la chiave per essere competitivi, produttivi e organizzare al meglio il lavoro» spiega Linda Gilli, presidente e amministratore delegato di Inaz, una delle più importanti realtà italiane del software e dei servizi per amministrare il personale e gestire le risorse umane e attiva nel campo della formazione e dell’aggiornamento professionale su fisco, lavoro e previdenza con il proprio Centro Studi.

Alla giornata di studio Inaz del 17 febbraio il relatore sarà Pierluigi Mariani, Consulente del Lavoro di Como, esperto in diritto del lavoro e amministratore del personale e professionista con studio a Bregnano. Fornirà chiarimenti su tempi e modalità di trasmissione della CU, sulla sua struttura e compilazione, sui nuovi campi per le detrazioni fiscali e le novità della parte C nella compilazione dei “dati fiscali”, sui dati previdenziali Inps della parte C, sull’introduzione dell’annotazione al lavoratore (per carichi di famiglia in  periodi inferiori all’anno solare), sulla nuova sezione dedicata alla previdenza complementare, sul nuovo regime sanzionatorio (CU tardive, omesse, errate) e sul ravvedimento operoso. Saranno inoltre presi in esame casi operativi e quesiti di comune interesse.

Dove e quando
17 febbraio 2016
Dalle 9.30 alle 13.00
Sala Convegni Uninidustria, via Raimondi 1.
Ingresso libero previa iscrizione: www.inaz.it

Scarica il pdf

 
News, 14 Aprile 2017

Flotta aziendale sotto controllo con Gestione Parco Auto

La tua azienda ha bisogno di semplificare e automatizzare la gestione del parco auto? Con Inaz hai uno strumento eccellente: Gestione Parco Auto

News, 13 Aprile 2017

Con HExperience Inaz tutti i dipendenti si sentono coinvolti e protagonisti

Nella tua impresa hai bisogno di una soluzione collaborativa per gestire il personale, con la quale tutti si sentano coinvolti e protagonisti? Inaz ha progettato per te HExperience, la piattaforma HR che parte dalle persone.

News, 11 Aprile 2017

Adriano Olivetti: la sua eredità a 116 anni dalla nascita

L'11 aprile del 1901 nasceva Adriano Olivetti: uno dei più grandi industriali che il nostro Paese abbia mai avuto, alla guida di un'azienda che per decenni è stata all'avanguardia, e con la quale Inaz ha avuto l'onore di collaborare in passato.

News, 07 Aprile 2017

Pensionati: la quattordicesima mensilità del triennio 2017-2019

Sono state fornite le istruzioni riguardo la c.d. quattordicesima mensilità, corrisposta ai pensionati in possesso di un reddito che non superi di due volte il trattamento minimo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti.