Lavoro occasionale: più di 3mila registrazioni in 5 giorni

Lavoro occasionale: più di 3mila registrazioni in 5 giorni

provan

Nel primo periodo (10-14 luglio) di operatività delle prestazioni di lavoro occasionali, introdotte dalla legge di conversione del decreto legge n. 50/2017 (art. 54-bis), sulla piattaforma telematica predisposta dall’INPS si sono registrati 1.119 datori di lavoro che utilizzeranno il Libretto Famiglia, la tipologia di contratto occasionale riservata alle famiglie e alle persone fisiche non nell’esercizio di attività di impresa. Inoltre si sono registrati 1.907 datori di lavoro che impiegheranno prestatori di lavoro sulla base dello schema previsto dal Contratto di prestazione occasionale, la tipologia contrattuale prevista per le aziende, associazioni, fondazioni ed altri enti, basata su una retribuzione minima giornaliera di 36,00 euro per un massimo quattro ore di prestazione (nel settore agricolo la retribuzione minima varia in funzione delle fasce contrattuali). Questo porta a 3.026 le registrazioni totali, alle quali si devono aggiungere anche le registrazioni dei lavoratori, 897. In un comunicato diffuso questa settimana, l’INPS ricorda che, nel caso del contratto di prestazione occasionale, il datore di lavoro deve comunicare, attraverso la piattaforma telematica e almeno 60 minuti prima dell’inizio della prestazione, i dati necessari per consentire all’INPS il pagamento delle prestazioni al lavoratore nonché l’accredito dei contributi previdenziali sulla sua posizione pensionistica. L’Inps effettuerà il pagamento il giorno 15 del mese successivo allo svolgimento della prestazione. Per le prestazioni svolte attraverso il Libretto Famiglia, la comunicazione può essere effettuata dopo la prestazione, purché entro il terzo giorno del mese successivo al suo svolgimento. Prima di avviare la prestazione, i datori di lavoro devono versare la provvista finanziaria necessaria per il pagamento del compenso al lavoratore e la regolarizzazione della sua posizione previdenziale, attraverso l’utilizzo del mod. F24 Elide, a cui si aggiungerà, entro fine luglio, anche il sistema di pagamento “PagoPA”, basato su strumenti di pagamento elettronici (addebito in c/c, carte di credito/debito, ecc.).




le ultime news

IN-Workflow: per un’azienda collaborativa e paperless

Con IN-Workflow si eliminano complicati invii di email e passaggi di documenti cartacei che si incagliano nel flusso approvativo.

È consultabile la nuova edizione del report di Osservatorio Welfare di Assolombarda

Leggi la nuova edizione del report di Osservatorio Welfare di Assolombarda, alla quale Inaz e TimeswApp hanno collaborato.

“Essere impresa di persone per le persone”: il caso aziendale di Inaz al centro di un approfondimento di Data Manager

La storia di Inaz è al centro di questa intervista realizzata da Data Manager con Linda Gilli, presidente e AD di Inaz.

Live webinar: i piani di lavoro Payroll – 28 Giugno, ore 11.30

Come pianificare e schedulare le attività per organizzare in modo efficiente e produttivo le proprie elaborazioni? Ti aspettiamo online il 28 giugno per l’ultimo webinar sulla busta paga!

Cosa significa scegliere l’outsourcing di Inaz? Servizio completo, competenza e sicurezza

Outsourcing Inaz: servizio completo, competenza, sicurezza e tanto altro. Più energia per il tuo core business!

My Inaz

Il portale dedicato ai nostri clienti

Hai dimenticato la Password?
Clicca qui per recuperarla

Sei un nuovo utente?
Clicca qui e compila il modulo di registrazione

Newsletter Inaz

Rimani aggiornato sulle novità Inaz