IT / EN

Impresa: fonte di ricchezza per tutti

fonte-di-ricchezza x

L’impresa è un soggetto di sviluppo collettivo. In un’ottica di responsabilità comuni, essa diventa creatrice di valori condivisi e fonte di benessere per tutti.
Occorre superare la nozione riduttiva di lavoro come semplice prestazione d’opera. E andare oltre il concetto di mero homo oeconomicus il cui unico fine è la massimizzazione del profitto. L’impresa è innanzitutto una comunità di persone, considerate nella loro interezza di anima e corpo. La spiritualità nell’impresa (ne abbiamo parlato qui) si coniuga sempre al senso di responsabilità che comporta un impegno da parte di tutte le persone, nell’azienda e nella società, al fine di realizzare il bene comune.

Alcuni imprenditori, soprattutto nelle imprese familiari ma non solo in quelle, non si sentono semplicemente padroni di un’azienda. Si sentono responsabili verso dipendenti, fornitori, clienti, stakeholder e società intera. E promuovono una concezione diversa di impresa: l’unica in grado di costruire aziende solide e durature.Come suggerisce Vittorio Coda, non è in discussione il ruolo decisivo degli esponenti della proprietà e del management. La loro credibilità rappresenta «la variabile-chiave intorno a cui pulsa l’impresa come centro di molteplici interessi e rapporti differenziati». Tuttavia, assolutizzare le aspettative della proprietà comporta l’esclusione di tutte le altre categorie di soggetti così vitali all’impresa stessa. Occorre dunque il contributo di tutti gli stakeholder e non solo dei proprietari e degli azionisti.

Per approfondimenti: Responsabilità nell’impresa, di M. Vitale, G. Corbetta, U. Ambrosoli, A. Calabrese, Piccola Biblioteca d’Impresa Inaz 2010