IT / EN

 

Arriva la Certificazione Unica 2015: riguarda anche autonomi e professionisti e contiene novità per gestire il bonus Irpef 

Da quest’anno c’è un solo modello per raccogliere tutte le somme corrisposte, non solo i redditi da lavoro e assimilati ma anche quelli finora certificati in forma libera. Inaz organizza corsi in 15 città per aggiornare i sostituti d’imposta su tutti i cambiamenti 

Il 2015 si apre con una grande novità in materia fiscale: arriva la Certificazione Unica (CU) che i sostituti di imposta dovranno rilasciare a coloro che hanno percepito nel 2014 somme e valori soggetti a ritenuta. Il CU sostituisce non solo il CUD con la quale il datore di lavoro certificava i redditi da lavoro dipendente, ma anche la certificazione da rilasciare “in forma libera”a cura del sostituto d’imposta relativa ai redditi erogati a lavoratori autonomi, percettori di provvigioni comunque denominate e percettori di redditi diversi soggetti a ritenuta. «Dal 2015 –spiega Stefano Fabiano, responsabile del Centro Studi Inaz– i certificati relativi alle ritenute fiscali per lavoro dipendente e autonomo dovranno essere conformi ai nuovi moduli pubblicate dall’Agenzia delle Entrate. Dopodiché dovranno essere inviate telematicamente, sempre all’Agenzia delle Entrate, entro il 7 marzo, su tracciato conforme a quello approvato dal Ministero delle Finanze».

Il nuovo modello di Certificazione Unica cambia grafica e si arricchisce di nuovi dati relativi ai familiari a carico, con una tabella che include tutte le informazioni utili all’attribuzione delle relative detrazioni, e i professionisti, per i quali occorre il totale delle somme loro corrisposte, l'importo non soggetto a ritenuta, le spese rimborsate, i contributi previdenziali, l'imponibile e le ritenute di anni precedenti. «Tra le novità –evidenzia sempre Stefano Fabiano- c’è anche la sezione per gestire il bonus Irpef di 80 euro, riconosciuto ai lavoratori dipendenti e ad alcune categorie assimilate».

Vista l’importanza delle novità che interesseranno aziende e professionisti Inaz, una delle più importanti realtà italiane del software e dei servizi per amministrare il personale e gestire le risorse umane, dedica la formazione proprio al CU2015, con appuntamenti dal 20 gennaio al 3 febbraio in 15 città: Catania, Torino, Bologna, Napoli, Padova, Milano, Mezzocorona, Udine, Legnano, Treviso, Roma, Genova, Giulianova, Brescia e Cagliari. I relatori sono professionisti esperti che collaborano con il Centro Studi Inaz che forniranno chiarimenti sul nuovo obbligo di trasmissione telematica , sulla composizione e struttura della modulistica, sui nuovi dati di lavoro dipendente e autonomo, sulla compilazione della parte A dei “dati generali”, sui nuovi campi e compilazione dei dati fiscali e dati previdenziali. Saranno analizzati casi operativi e questioni aperte, con ampio spazio per le domande dei partecipanti

Dove e quando

Dalle 9.30 alle 13.00 nelle seguenti città:
Catania 20/01 – Hotel Nettuno, viale Di Lauria 121
Torino 21/01 – Best Western Hotel Genio, Corso Vittorio Emanuele II, 47
Bologna 21/01 - Savoia Hotel Regency, Via del Pilastro 2
Napoli 22/01 – Sede Inaz al Centro Direzionale Isola, F10 piano 4
Padova 22/01 – Hotel Tulip Inn, corso Stati Uniti, 54 ( ex Hotel Campanile)
Milano 22/01 – Centro convegni Inaz, Viale Monza 268
Mezzocorona 23/01 – Cantina Rotari, via del Teroldego 1
Udine 23/01 – Hotel Executive, via Masieri 4
Legnano 26/01 – Unahotel Malpensa, via Turati – Cerro Maggiore
Treviso 26/01 – Agenzia Inaz, via Paolo Veronese 3
Genova 27/01 – Starhotel President, Corte Lambruschini 4
Roma 27/01 - Centro congressi Cavour, via Cavour 50/a
Giulianova 28/01 – Hotel Villa Fiorita, Via Ripoli (SS 80 per Teramo)
Brescia 29/01 – AC Hotel, via Stefana 3
Cagliari 03/02 – Confindustria Sardegna Meridionale, viale Colombo 2

Prezzo: 125,00€ + Iva, (sconto 25% per gli abbonati a L’Informatore Inaz e per i Consulenti del Lavoro iscritti agli Ordini Provinciali convenzionati)

Info: Segreteria corsi e convegni Inaz, 02.27718.333, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scarica il pdf