IT / EN

News

News, 26 Giugno 2018

Credito d'imposta alla formazione 4.0 solo per sei mesi

Formazione 4.0

Dopo una lunga attesa si sblocca definitivamente il credito d'imposta sulla formazione per la trasformazione tecnologica e digitale delle imprese. Il decreto attuativo dello Sviluppo economico (con concerto di Economia e Lavoro) è stato pubblicato sulla «Gazzetta Ufficiale» 143 del 22 giugno. Il bonus, previsto dalla legge di Bilancio 2018, prevede complessivamente 250 milioni ed è in vigore in via sperimentale solo per il 2018. Quindi ci sono sei mesi per effettuare investimenti secondo le linee guide del decreto.

La formazione deve essere disciplinata in contratti collettivi aziendali o territoriali depositati presso l’Ispettorato territoriale del lavoro competente. Inoltre, a ciascun dipendente dovrà essere rilasciata l’attestazione dell’effettiva partecipazione. Il credito d’imposta, nella misura del 40% ed entro un massimo di 300mila euro per beneficiario, si applica al costo aziendale riferito alle ore o alle giornate di formazione del personale.

Leggi il decreto completo

 
News, 18 Luglio 2018

Great Work! Lavorare e pensare in grande

Per ringraziare i nostri dipendenti e collaboratori durante i festeggiamenti per i settant'anni, abbiamo scelto due parole che insieme riassumono tutta la nostra energia "Great work!".

News, 13 Luglio 2018

Chiola: «Welfare, nuovi servizi per i lavoratori»

È stato aggiudicato a Inaz srl, una società milanese specializzata in software e soluzioni per l'amministrazione e la gestione aziendale, l'incarico di progettare e realizzare per Atap il Piano Welfare aziendale.

News, 12 Luglio 2018

INAZ70! Un anno speciale per i nostri clienti

Una serie di offerte dedicate ai nostri clienti, in occasione dei 70 anni di Inaz.

Inaz comunica, Idee per l'impresa, 03 Luglio 2018

Grandi risorse per risorse umane sempre più digitali

Le parole chiave dei Millennial: competenze, condivisione, digitalizzazione, welfare, smartworking

Il lavoro sta cambiando alla velocità della luce e le imprese si trovano a fare i conti con nuovi standard, nuove aspettative, nuove richieste da parte del mercato e dei collaboratori. La generazione dei Millennial ha fatto il suo ingresso nel mondo del lavoro, portando con se nuove parole chiave.