IT / EN

News

News, 08 Maggio 2018

È morto Ermanno Olmi, il maestro che ha raccontato il mondo del lavoro attraverso il cinema

Ermanno Olmi, uno dei più importanti registi mondiali, è morto a 86 anni nella notte fra il 6 e il 7 maggio 2018. Nato e cresciuto nella provincia di Bergamo, proprio nella campagna bergamasca ambientò L’albero degli zoccoli (1978), il suo film più celebre, ambientato nel mondo contadino fra Ottocento e Novecento, che vinse la Palma d’Oro al 31esimo festival del cinema di Cannes. Olmi è stato anche un grandissimo regista di documentari, dagli anni Cinquanta fino al 2017, anno di uscita di Vedete, sono uno di voi, dedicato al cardinale Carlo Maria Martini.
Inaz vuole ricordarlo per due motivi. Il primo è che Olmi ha sempre riservato uno sguardo attento al mondo del lavoro. Il suo esordio infatti avvenne con l’incarico di realizzare dei documentari per la Edison: negli anni Cinquanta Olmi firmò numerosi documentari destinati ai dipendenti dell’azienda stessa: opere in cui il regista esplorò le implicazioni del processo di industrializzazione dell’Italia post bellica, con il suo impatto sulla società e sulle persone. E il lavoro sarà sempre un tema cardine dei film di Olmi, anche quelli incentrati su storie di finzione.
In secondo luogo, Ermanno Olmi è un regista che è legato direttamente a Inaz. Nel 2013 partecipò, con la sua testimonianza, alle riprese del documentario Marco Vitale: sherpa di idee e costruttore di ponti, testimonianza che si può riascoltare dal minuto 9:26 di questo video. Inoltre è stato strettissimo collaboratore di Ermanno Olmi il regista Giacomo Gatti, che per Inaz sta girando al documentario Il fattore umano, lo spirito del lavoro, in lavorazione proprio in questi mesi.

Con Olmi scompare uno degli osservatori più acuti e dei cantori più poetici dei cambiamenti succedutisi in oltre sessant’anni di storia nella società italiana.

Un saluto e un ricordo da parte di Inaz.

 
News, 08 Febbraio 2019

Il cartellino? Da oggi è anche al polso

iTerm, l'app di Inaz per le timbrature "virtuali" da remoto, si può utilizzare anche su Apple Watch.

Comunicati Stampa, Comunicati stampa completi, 06 Febbraio 2019

Per l’80% delle imprese la priorità è la digitalizzazione. Fa aumentare la produttività e rende possibile il cambiamento

Secondo la ricerca “The future of HR in the digital era”, realizzata da Business International in collaborazione con Osservatorio Imprese Lavoro INAZ, il 38% delle imprese prevede di introdurre lo smartworking e il 31% forme di welfare aziendale. Linda Gilli, amministratore delegato di INAZ: «Il digitale è il fattore abilitante del cambiamento, ma al centro di ogni progetto di sviluppo c’è il fattore umano»

News, 19 Dicembre 2018

Scopri L'informatore Inaz

Un servizio esclusivo che ti dà appuntamento ogni settimana: commenti e approfondimenti su temi di fisco, lavoro e previdenza.

News, 18 Dicembre 2018

Abbiamo grandi risorse per le risorse umane

Software, cloud, outsourcing, consulenza. Se le tue risorse umane hanno bisogno di grandi risorse, Inaz ha tutto ciò che ti serve. Siamo energia per la tua impresa.