IT / EN

News

News, 09 Aprile 2018

Ivrea città industriale del XX secolo punta a diventare patrimonio dell'Umanità

Ivrea

La città di Ivrea si avvicina a diventare Patrimonio Unesco. Le architetture di Adriano Olivetti, realizzate fra gli anni 30 e 60 del Novecento, ambiscono a diventare patrimonio dell'umanità non solo per il loro valore estetico e architettonico, ma anche e soprattutto per l'idea che la città olivettiana incarna: un luogo dove il mondo del lavoro è incentrato sulla persona. Della candidatura di Ivrea si è cominciato a parlare dieci anni fa, e da allora sono stati percorsi i numerosi step necessari per raggiungere l'obiettivo. Ora parte la fase finale della campagna, con un nuovo sito web, www.ivreacittaindustriale.it, che racconta tutte le caratteristiche del progetto. "Nel corso del Novecento -si legge sul sito-, Ivrea ha realizzato un modello alternativo e unico di città industriale basato su un sistema sociale e produttivo ispirato alla Comunità. Il concetto di “comunità” racchiude in sé, infatti, valori umani, ambientali e architettonici che hanno fatto di Ivrea la città industriale per eccellenza del XX secolo. Un modello di lavoro, un modello di vita che fanno coesistere armonicamente lo spazio economico-produttivo e quello sociale". Inaz è orgogliosa di aver collaborato negli anni con la Olivetti per sviluppare numerose soluzioni per organizzare il lavoro e le persone. Da questo rapporto prezioso sono nate anche iniziative per la diffusione della cultura d'impresa, dai numerosi interventi incentrati su Olivetti durante i convegni promossi da Inaz, fino alla realizzazione del volume "La prima impresa industriale di Camillo Olivetti e il paradigma olivettiano", edito nella collana Piccola Biblioteca d'Impresa.

Per saperne di più >>




 
News, 13 Luglio 2018

Chiola: «Welfare, nuovi servizi per i lavoratori»

È stato aggiudicato a Inaz srl, una società milanese specializzata in software e soluzioni per l'amministrazione e la gestione aziendale, l'incarico di progettare e realizzare per Atap il Piano Welfare aziendale.

News, 12 Luglio 2018

INAZ70! Un anno speciale per i nostri clienti

Una serie di offerte dedicate ai nostri clienti, in occasione dei 70 anni di Inaz.

Inaz comunica, Idee per l'impresa, 03 Luglio 2018

Grandi risorse per risorse umane sempre più digitali

Le parole chiave dei Millennial: competenze, condivisione, digitalizzazione, welfare, smartworking

Il lavoro sta cambiando alla velocità della luce e le imprese si trovano a fare i conti con nuovi standard, nuove aspettative, nuove richieste da parte del mercato e dei collaboratori. La generazione dei Millennial ha fatto il suo ingresso nel mondo del lavoro, portando con se nuove parole chiave.

Comunicati Stampa, Comunicati stampa completi, 03 Luglio 2018

La retribuzione del lavoro, dal salarium all’industria 4.0 È uscita la prima monografia italiana sul tema

"Per una storia della retribuzione. Lavoro, valore e metodi di remunerazione dall'antichità a oggi" è il libro di Vera Zamagni, Giuseppe De Luca e Matteo Landoni realizzato da Inaz ed edito da Il Mulino. Dall'epoca romana alle contraddizioni di oggi, emerge una certezza: se si vuole costruire uno sviluppo duraturo e sostenibile, il lavoro non può essere considerato una merce