IT / EN

 

Arezzo, il 23 aprile convegno gratuito sulle opportunità del Jobs Act per festeggiare la nuova sede di Inaz

La storica società che segue aziende, enti e professionisti con software e servizi per amministrare e gestire le risorse umane inaugura la nuova sede aretina con un aperitivo e un appuntamento di formazione aperto a tutti per aggiornarsi sulle ultime novità normative

F.Bonarini
Come cambiano le norme sulle assunzioni, quali sono gli incentivi in ingresso e come si gestiscono uscite e contratti atipici con l'introduzione delle norme del Jobs Act? A queste domande di stretta attualità risponde Inaz, storica società che da oltre 65 anni segue aziende, enti e studi professionali proponendo software e servizi per amministrare il personale e gestire le risorse umane.

Da sempre Inaz propone un apprezzato calendario di appuntamenti formativi in materia giuslavoristica e, per festeggiare l'inaugurazione della nuova sede di Arezzo in via Donat Cattin, giovedì 23 aprile dalle 9.30 alle 12.30 propone un convegno gratuito sulle ultimissime novità normative in materia di lavoro seguito da un aperitivo.

Spiega la responsabile della filiale Francesca Bonarini: «Con questo evento vogliamo mettere la nostra esperienza al servizio di tutti coloro che hanno la necessità di orientarsi fra le ultime novità legislative in materia di lavoro. E questo è un momento importante perché il Jobs Act promette di avere un reale impatto sulla ripresa, e le imprese del nostro territorio devono essere pronte a coglierne ogni opportunità».

Il relatore sarà Daniele La Rocca, Consulente del Lavoro e collaboratore del Centro Studi Inaz, che si concentrerà in particolare sulla flessibilità in ingresso. I decreti del Jobs Act portano molti cambiamenti che incideranno anche sulle aziende di Arezzo e provincia, spiega La Rocca: «Conoscendo le nuove norme le aziende potranno valutare se conviene loro assumere del personale a tempo indeterminato, usufruendo così degli sgravi contributivi Inps validi 36 mesi in caso di assunzione di persone che non lavorano da almeno 6 mesi. Cambia le carte in tavola anche il nuovo contratto a tutele crescenti per i nuovi assunti, che mantiene il diritto al reintegro sul posto di lavoro solo in caso di licenziamenti per motivi non economici, mentre per tutti gli altri casi prevede un indennizzo, il cui ammontare cresce con l'anzianità del lavoratori licenziato». Inoltre Si parlerà inoltre dei contratti a termine, delle novità sull'apprendistato, degli ammortizzatori sociali, della nuova ASPI e anche di come gestire le procedure relative a un'altra novità, quella del TFR in busta paga.

Dove e quando
Convegno Inaz "2015 – Flessibilità in ingresso" a cura del Centro Studi Inaz
Giovedì 23 aprile, dalle 9.30 alle 12.30
Presso CNA, via C. Donat Cattin 129, Arezzo
Ingresso gratuito previa iscrizione sul sito www.inaz.it

Scarica il pdf