IT / EN

News

News, 18 Aprile 2017

Sfida#2. Non moduli da riempire ma interazioni da curare

HE.Sfida.2

Chi utilizza il web per le operazioni della vita quotidiana (informarsi, prenotare vacanze, fare acquisti, fare operazioni bancarie, guardare film o eventi sportivi) si aspetta di riprodurre certi comportamenti e abitudini anche al lavoro. E se pensiamo che il 74% degli Italiani è su Internet (+2,8% rispetto al 2015 - Rapporto Censis-Ucsi settembre 2016) è facile comprendere la portata di questo cambiamento per le aziende. Delle 7 sfide che abbiamo individuato per il mondo HR, la numero 2 viene proprio dal web. L’imperativo è: non moduli da riempire ma interazioni da curare. Sono i criteri di base per progettare i migliori strumenti HR:

scopri di più >>

 
News, 13 Marzo 2018

È uscito il Compendio Inaz 2018 sulle norme del lavoro

Tradizionale volume cartaceo o agile app? Quali che siano le tue preferenze in fatto di strumenti da consultare, il Compendio 2018 curato da Inaz sarà per te un alleato indispensabile nell'orientarti sulle norme del lavoro.

News, 08 Marzo 2018

La storia di Hedy Lamarr, l'attrice di Hollywood senza la quale non avremmo Wi-Fi, GPS e telefonia mobile

Hedwig Kiesler, divenuta una celebrità con il nome di Hedy Lamarr, attrice dell'epoca d'oro di Hollywood, fu autrice di numerose invenzioni, fra cui una tecnologia che è alla base di alcune applicazioni che oggi usiamo quotidianamente.

News, 06 Marzo 2018

I corsi di Inaz di marzo

Marzo porta profumo di primavera e voglia di rinnovamento Perché non dare nuovo lustro anche alle tue competenze? Questo mese tanti corsi a Milano e Roma per aggiornare la tua formazione e quella dei tuoi dipendenti.

News, 02 Marzo 2018

Il premier Gentiloni loda Talent Garden, una delle eccellenze italiane del digitale protagoniste dell'ultimo convegno e volume di Inaz

"Penso che possiamo essere orgogliosi del Talent Garden, forse la principale piattaforma europea di formazione digitale. A me non stupisce che sia italiana ma per certa rappresentazione che a volte si dà del nostro Paese può apparire sorprendente".