IT / EN

Inaz per il Gradenigo, sanità torinese

gradenigo-550x200

Il Presidio Sanitario Gradenigo, per iniziativa del professor Giuseppe Gradenigo, nasce a Torino nel 1899 come istituto senza scopo di lucro per la cura di patologie otorinolaringoiatriche. Da più di un secolo è proprietà della Congregazione delle Figlie della Carità San Vincenzo de’Paoli, che fin dall’inizio ne cura la gestione.

Nel corso degli anni la struttura sviluppa un’intensa attività di ricerca e formazione e si amplia, aprendo le divisioni di Medicina Generale e Chirurgia e un Pronto Soccorso, oggi qualificato come DEA di primo livello. Nel 1985 ottiene il riconoscimento di Presidio Sanitario dalla Regione Piemonte. Nel 1997 i titoli e i servizi acquisiti dal personale dipendente del Presidio sono equiparati a quelli del personale del Servizio Sanitario Nazionale.

Con oltre 500 dipendenti, il Gradenigo è oggi una delle colonne portanti della sanità torinese e piemontese in generale. L’ospedale è organizzato al suo interno in 19 strutture articolate per specialità mediche. All’interno delle strutture operano 127 dirigenti medici e 388 altri professionisti sanitari, articolati in 7 diverse categorie, distinguibili attraverso il fiocco colorato posto sul camice. Per migliorare l’assistenza alla persona in ogni fase del percorso diagnostico/terapeutico, alle strutture sanitarie si affiancano 126 servizi e uffici, organizzati per supportare e organizzare le attività del Presidio.

LA SFIDA

Il servizio pubblico deve rispondere alle richieste provenienti da un ampio e complesso tessuto urbano, il servizio privato deve far quadrare i conti. Per rispondere a queste diverse esigenze serve una gestione avanzata delle risorse umane, che in un ospedale sono la chiave del controllo della spesa, ma anche della qualità del servizio.

L’Ospedale di Gradenigo sintetizza così i concetti chiave del percorso strategico che ha deciso di percorrere: “totale padronanza e utilizzo delle informazioni vitali dell’azienda”, “responsabilizzazione del dipendente”. Spiega Giuseppe Beccaria, direttore amministrativo della struttura: “ci serve un’organizzazione che riduca la burocrazia per puntare invece sulla conoscenza, la trasparenza e la responsabilizzazione dei dipendenti”. Facendo leva su software e sistemi informativi, processi organizzativi più efficienti e coinvolgimento del personale, per trasformare statiche informazioni amministrative in conoscenze utili per una gestione della struttura a tutti i livelli professionali.

INAZ RISPONDE

Integrando strumenti classici come Paghe.net e soluzioni innovative come Budget del Personale e il Portale del Dipendente, HR Inaz si è rivelato strategico per l’azienda ospedaliera. L’amministrazione del personale si è trasformata in una gestione intelligente delle risorse, basata su uno scambio di informazioni costantemente aggiornate.

Il sistema informativo, con il suo repository centrale integrabile con tutti gli applicativi Inaz, permette ora al Gradenigo una visione multidimensionale dei dati rilevanti per la gestione della struttura. La reportistica incrocia dati gestionali e amministrativi e fornisce quotidianamente informazioni strategiche: la forza lavoro reale o previsionale dei reparti, le percentuali di assenteismo e di presenza il costo delle strutture,... E anche informazioni operative: quali sono i profili richiesti, quali quelli disponibili? Quali i profili del personale di turno nel giorno x? Quali le eventuali disabilità e quindi le mansioni congrue? Quali esami di medicina del lavoro sono stati condotti, è stato effettuato il controllo della vista? Le interazioni tra HR Inaz e la gestione delle attività quotidiane non si fermano qui: comprendono anche la sicurezza, elemento fondamentale soprattutto in un ambiente come quello ospedaliero, e tutte le informazioni sulla dotazione individuale di ogni singolo dipendente, comprese le date di aggiornamento, in conformità alle vigenti leggi sulla Sicurezza sul Lavoro.

Le comunicazioni fra azienda e personale avvengono attraverso il Portale del Dipendente. Le funzionalità del Portale sono in corso di progressiva implementazione. A breve sarà possibile anche consultare il monte-ferie e inserire le presenze, le assenze, i permessi. “I dati amministrativi, quelli che permettono di elaborare il foglio paga, si interfacciano con il sistema gestionale aziendale, basato su Oracle, e il cedolino stesso è consultabile sul portale”, spiega il responsabile dei sistemi informativi del Gradenigo. “Una struttura come la nostra è fatta di persone impegnate a fornire un servizio di qualità”, ricorda Giuseppe Beccaria. “Con Inaz riusciamo a gestire meglio candidature e curricula per i concorsi che vengono via via banditi, o per trovare persone con specifiche competenze. Per esempio, chi parla lingue particolari rappresenta un valido aiuto per un’azienda come la nostra, che opera in un contesto multietnico”.

Anche per l’aggiornamento professionale HR Inaz ha offerto un importante supporto strategico: “Gran parte del personale sanitario e tecnico”, spiegano i responsabili dell’azienda torinese, “è tenuto ad attività periodiche di formazione che concorrono al sistema di accreditamento E.C.M. Si tratta di un sistema complesso, che richiede il calcolo di punteggi per soddisfare i parametri richiesti. Tutte informazioni che si trovano nei fascicoli personali dei dipendenti”.

 

Scarica il pdf