IT / EN

News

Primo piano, 22 Giugno 2015

Tecnologia e talenti

HR-x

Intervista a Mario Cappelli Direttore Risorse Umane e Organizzazione di Inaz

Come un’azienda può diventare “attrattiva” per i propri dipendenti e creare un ambiente di lavoro sereno ed efficiente attraverso l’utilizzo di strumenti e soluzioni tecnologiche

La tecnologia oggi può davvero fare la differenza in termini di attrattività verso i talenti. Del resto, i giovani che si affacciano oggi al mondo del lavoro utilizzano pressoché in ogni momento della giornata la tecnologia informatica, sono costantemente connessi. È impensabile che l’ambiente di lavoro non sia al passo con le novità enormi che hanno investito la nostra quotidianità. Se nella propria vita si viaggia a una certa velocità, perché al lavoro i ritmi dovrebbero essere più lenti? Avere informazioni velocemente e aggregate sulla base delle necessità è un fattore imprescindibile non soltanto per l’attrattività ma per l’efficienza e la competitività. Nello specifico, per la motivazione di un collaboratore è fondamentale il coinvolgimento, la percezione chiara del senso di quello che sta facendo. Oggi la tecnologia permette di inventariare competenze e ruoli con il concorso dei dipendenti. È un cambio di prospettiva fondamentale, che stimola la proattività del collaboratore e lo motiva. Pensiamo poi alle indagini di clima: coi software si velocizzano i tempi di risposta e analisi. A quel punto, con i collaboratori, si realizzano workshop che evidenziano le aree su cui lavorare e da cui scaturiscono spunti per i piani di azione   

Innovare tecnologicamente è fondamentale in ambito lavorativo: la figura dell’HR manager che in passato dedicava buona parte del tempo alle classiche responsabilità, come sicurezza, compliance, amministrazione, adesso, grazie ai software, può occuparsi delle funzioni a più alto valore aggiunto, quelle che trasformano l’HR Manager in un business partner strategico al servizio dell’intera organizzazione.

 
News, 23 Novembre 2015

Micro imprenditoria femminile: assieme a Mani Tese nei paesi del Terzo Mondo

Le donne sono il motore dell’economia familiare in moltissimi Paesi del Terzo Mondo, specialmente nelle zone rurali. Sostenere progetti di micro imprenditoria femminile vuol dire dare un aiuto concreto a tantissime comunità, riducendo gli squilibri sociali e di genere; significa piantare un seme che, germogliando, rafforza l’economia su una scala ancora più ampia.

News, 23 Novembre 2015

CERTIFICAZIONI INAZ: QUALITÀ PER CRESCERE E INNOVARE

Cos'è che fa la differenza? Che si parli di servizi, relazioni fra persone o prodotti di consumo la risposta è sempre la stessa: la qualità.

News, 20 Novembre 2015

DIFFERENZE INAZ – RICERCA & SVILUPPO

Cambiare è nella natura delle cose: l'importante è farlo bene, con intelligenza.

News, 24 Settembre 2015

IL CEDOLINO COME LO VUOI TU

Colori, elementi grafici, logo aziendale: sempre più imprese chiedono la personalizzazione del cedolino, e non si tratta solo di estetica.