IT / EN

News

News, 23 Novembre 2015

Micro imprenditoria femminile: assieme a Mani Tese nei paesi del Terzo Mondo

Donazione

Le donne sono il motore dell'economia familiare in moltissimi Paesi del Terzo Mondo, specialmente nelle zone rurali. Sostenere progetti di micro imprenditoria femminile vuol dire dare un aiuto concreto a tantissime comunità, riducendo gli squilibri sociali e di genere; significa piantare un seme che, germogliando, rafforza l'economia su una scala ancora più ampia. È con questa convinzione che Inaz dà il suo contributo a Mani Tese, onlus presente in 17 Paesi con progetti di cooperazione che sostengono lo sviluppo locale.

Da qualche anno Inaz ha scelto di finanziare, come azienda donatrice, alcuni progetti legati diretti allo sviluppo dell'imprenditoria femminile in ambito agricoltura e alimentazione. Questi progetti non solo favoriranno lo sviluppo delle comunità rurali di riferimento, ma, coinvolgendo in prima persona le donne dei villaggi, aiuteranno anche a superare le disuguaglianze di genere e getteranno le basi per una attività futura di autosostentamento.


SUD SUDAN -  Provincia di LOBONOK

Il primo progetto ha l’obiettivo a favorire la produzione orticola dei gruppi femminili nella provincia di Lobonok, in Sud Sudan. Le condizioni di vita delle donne di quest’area sono molto difficili: la maggior parte del lavoro agricolo, portato avanti con mezzi inadeguati, è sulle loro spalle, ma non hanno alcun ruolo nella gestione dei redditi che derivano da queste attività. L’azione di Mani Tese mira a rendere le donne più consapevoli e formate sulle moderne tecniche di coltivazione. Inoltre fornisce alle contadine sementi, antiparassitari naturali, kit di irrigazione e attrezzi agricoli e le aiuta nelle operazioni di pulizia e aratura dei terreni, affinché diventino più produttivi.
Tutto questo porta due benefici: cibo e reddito, reddito che queste donne impareranno a gestire con efficacia, acquistando un ruolo più attivo nell’economia della propria famiglia e della propria comunità.

Vai alla scheda progetto>>

BURKINA FASO - 15 Comuni delle Province della Tapoa e del Boulkiemdé

Il secondo progetto si sviluppa in Burkina Faso, dove la sicurezza alimentare delle popolazioni rurali è a rischio a causa dell'arretratezza dei produttori agricoli, che per il limitato accesso a metodi di produzione moderni risultano in balia dei problemi climatici, della desertificazione e delle forti oscillazioni dei prezzi di mercato. Inoltre, si tratta di una zona dove le disuguaglianze tra i sessi minano lo sviluppo socioculturale, giuridico, istituzionale e tecnico delle comunità. In Burkina Faso Mani Tese opera per includere le donne nei processi di sviluppo socioeconomico e per rendere accessibili agli agricoltori i mezzi di produzione più adatti al proprio contesto. La onlus lavora sulla formazione degli agricoltori, sviluppa un sistema di fondi che favoriscono le attività economiche delle donne, introduce sementi migliorate, costruisce punti vendita per le materie prime, recupera terreni marginali e realizza laboratori per la trasformazione dei prodotti agricoli. Sono oltre 16mila le persone che beneficiano dell'intervento di Mani Tese nelle province della Tapoa e del Boulkiemdé.

Vai alla scheda del progetto>>

Leggi le testimonianze>>

BENIN- dipartimento dell'Atacorà

Il terzo progetto, per il Benin, prevede il rafforzamento dei gruppi di donne impegnate nelle filiere della manioca, arachide e soia (produzione, trasformazione e commercializzazione) con l'idea di avviare vere e proprie Imprese sociali al femminile, nelle quali i diversi gruppi associati possano migliorare i servizi offerti ai loro membri ed aumentare le capacità di stoccaggio e accesso ai mercati dei loro prodotti. Inoltre in Italia e in Benin saranno svolte delle attività formative allo scopo di rafforzare la consapevolezza delle giovani generazioni sul valore del cibo e della sua produzione, con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale.

Vai alla scheda del progetto>>

Leggi le testimonianze>>


Guarda le foto del viaggio per la missione>>

Puoi aiutare anche tu i gruppi femminili del Terzo Mondo insieme a Mani Tese>>


 

 
Primo piano, 22 Gennaio 2016
Valori-di-impresa-e-incivilimento

Un libro per scoprire come aziende e società civile possono unirsi per il bene comune

L’ultimo volume della Piccola Biblioteca d’Impresa Inaz propone riflessioni e testimonianze su un’imprenditorialità moderna, che assume un ruolo propulsivo rispetto ai cambiamenti della società e sa essere un modello anche per il no-profit

Comunicati Stampa, Comunicati stampa completi, 22 Gennaio 2016

Ammortizzatori sociali, uno strumento per affrontare la crisi.

Successo per la giornata di formazione in Confindustria Siracusa , svoltasi il 22 gennaio. Dedicato a Consulenti del Lavoro, imprenditori e specialisti del personale è stato curato dagli esperti del Centro Studi Inaz: i professionisti del territorio si sono aggiornati sui decreti attuativi del Jobs Act e sui chiarimenti sull’Inps.

Comunicati Stampa, Comunicati stampa completi, 13 Gennaio 2016

Certificazione Unica, le novità 2016. A gennaio giornate di studio Inaz in tutta Italia

Appuntamenti in 13 città italiane per gli specialisti del personale che vogliono cominciare il nuovo anno preparati sulla nuova CU ai lavoratori e sulle novità normative 2016 in materia di imposizioni dirette e lavoro dipendente

News, 24 Novembre 2015

Offerte speciali e abbonamento Informatore

Abbonati a L'Informatore e avrai a disposizione online sul tuo PC: i servizi periodici normativi del Centro Studi, la rivista SETTIMANALE in formato digitale ed altre funzionalità esclusive, a te riservate per 12 mesi.