IT / EN

News

News, 13 Agosto 2017

"Produrre molto e bene": la nascita del paradigma olivettiano in un volume Inaz

OlivettiCamillo

Il 13 agosto 1868 nasceva a Ivrea Camillo Olivetti, ingegnere e imprenditore, fondatore dell'omonima azienda che avrebbe lasciato un segno indelebile nella storia industriale italiana.
A Camillo Olivetti Inaz ha dedicato un volume della sua collana "Piccola Biblioteca d'Impresa" : "La prima impresa industriale di Camillo Olivetti e il paradigma olivettiano", curato da Carlo G. Lacaita e arricchito dalla postfazione di Marco Vitale, in cui è stato pubblicato per la prima volta uno scritto del 1912 che fa luce sui primi passi di Camillo Olivetti nel mondo industriale, con quella che oggi definiremmo una start up tecnologica, e rappresenta una manifestazione di quello che diventerà successivamente, nell'opera del figlio Adriano, il "paradigma olivettiano": un'impresa che non concepisce mai l'attività produttiva in funzione del solo profitto, dma è integrata con il contesto storico, sociale e territoriale in cui opera.
"Produrre molto e bene", infatti, per Camillo Olivetti significava realizzare prodotti utili, con procedure efficaci ed economiche, remunerando equamente tutte le componenti dell'attività d'impresa, ovvero capitale, competenze tecniche e forza lavoro.
Una visione ancora oggi di grandissimo valore.



 
News, 31 Agosto 2017

"Recuperare il valore del lavoro": nel volume del Piccola Biblioteca d'Impresa un ricordo del Cardinal Martini

Cinque anni fa ci lasciava il Cardinale Carlo Maria Martini. La sua riflessione sul lavoro era incentrata sulla componente umana.

News, 18 Agosto 2017

Il "lavoro dell'estate" vale 10 miliardi in Lombardia e 36 in Italia

La Camera di Commercio di Milano fotografa le imprese stagionali

News, 13 Agosto 2017

"Produrre molto e bene": la nascita del paradigma olivettiano in un volume Inaz

Il 13 agosto 1868 nasceva a Ivrea Camillo Olivetti

News, 08 Agosto 2017

Le piccole imprese tornano ad assumere manager

Le PMI tornano ad assumere manager: +15% negli ultimi 2 anni