IT / EN

News

News, 01 Agosto 2017

Lavoro occasionale: più di 3mila registrazioni in 5 giorni

provan

Nel primo periodo (10-14 luglio) di operatività delle prestazioni di lavoro occasionali, introdotte dalla legge di conversione del decreto legge n. 50/2017 (art. 54-bis), sulla piattaforma telematica predisposta dall'INPS si sono registrati 1.119 datori di lavoro che utilizzeranno il Libretto Famiglia, la tipologia di contratto occasionale riservata alle famiglie e alle persone fisiche non nell'esercizio di attività di impresa. Inoltre si sono registrati 1.907 datori di lavoro che impiegheranno prestatori di lavoro sulla base dello schema previsto dal Contratto di prestazione occasionale, la tipologia contrattuale prevista per le aziende, associazioni, fondazioni ed altri enti, basata su una retribuzione minima giornaliera di 36,00 euro per un massimo quattro ore di prestazione (nel settore agricolo la retribuzione minima varia in funzione delle fasce contrattuali). Questo porta a 3.026 le registrazioni totali, alle quali si devono aggiungere anche le registrazioni dei lavoratori, 897. In un comunicato diffuso questa settimana, l'INPS ricorda che, nel caso del contratto di prestazione occasionale, il datore di lavoro deve comunicare, attraverso la piattaforma telematica e almeno 60 minuti prima dell'inizio della prestazione, i dati necessari per consentire all'INPS il pagamento delle prestazioni al lavoratore nonché l'accredito dei contributi previdenziali sulla sua posizione pensionistica. L'Inps effettuerà il pagamento il giorno 15 del mese successivo allo svolgimento della prestazione. Per le prestazioni svolte attraverso il Libretto Famiglia, la comunicazione può essere effettuata dopo la prestazione, purché entro il terzo giorno del mese successivo al suo svolgimento. Prima di avviare la prestazione, i datori di lavoro devono versare la provvista finanziaria necessaria per il pagamento del compenso al lavoratore e la regolarizzazione della sua posizione previdenziale, attraverso l'utilizzo del mod. F24 Elide, a cui si aggiungerà, entro fine luglio, anche il sistema di pagamento "PagoPA", basato su strumenti di pagamento elettronici (addebito in c/c, carte di credito/debito, ecc.).




 
News, 31 Agosto 2018

Stipendio e salario sono parole con duemila anni di storia

L'antica Roma è ricordata soprattutto per l'estensione del suo impero, le grandi opere civili, l'organizzazione dello stato e la potenza dell'esercito. Da quest'ultimo discendono alcune innovazioni importanti per la storia del lavoro.

News, 30 Agosto 2018

Ricominciare dopo le ferie all'insegna della formazione

Ecco i corsi Inaz di settembre su lavoro, fisco e previdenza

News, 13 Agosto 2018

Da poco più di un mese Ivrea è patrimonio Unesco

Festeggiamo nel giorno dell'anniversario della nascita di Camillo Olivetti

Comunicati Stampa, Comunicati stampa completi, 26 Luglio 2018

Viasat e Inaz insieme per una gestione integrata delle flotte e delle risorse umane

Viasat e Inaz hanno siglato una partnership per portare sul mercato iFMS, una soluzione evoluta per gestire in modo integrato il parco veicoli aziendali e l'organizzazione del personale.
Un unico strumento, intelligente e semplice da usare, per controllare ogni aspetto della flotta e automatizzare alcuni processi relativi alla gestione delle risorse umane.